Germogli di Soia

Complepasta sul sito nuovo

Ahm.
Ho un nuovo sito www.germoglidisoia.com
Ma uno mio eh. Ed è un sito vero fatto per me.

Sono un po’ emozionata nello scrivere questo post, ho ancora la morsa allo stomaco.

E’ strano, quando ho scritto il mio primo post un anno fa non avevo probabilmente l’intenzione di continuare a scrivere, o forse non ci avevo pensato.

Ho iniziato a scrivere e a far le foto con il mio telefono (al solo pensiero mi sento male). Poi ho pensato di smettere. Poi invece ho cambiato idea. Continua a leggere…

Laureiamoci con la pancia piena di CioccoTocchi

ahhhhhhhhhhh il periodo delle lauree.
Di solito non m’interessa, cerco di rinchiudermi in casa e non vedere/sentire nessuno per paura che mi dica “oh ma sai che mi laureo?!” e io non potendo dire “ah maddai, anche io” preferisco sparire.

Stavolta però la Facoltà di Agraria si è tinta di rosso vino rosso e così il mio fegato.
Si è laureato Max, il fratello di Elisa, e si è laureata Elisa (che non è la sorella di Max)! Continua a leggere…

Marocchini

Ho conosciuto Simona a marzo 2009.
Stavamo andando a Bruxelles con l’autobus (un viaggio eterno ma comodo) e ricordo che ad una delle soste “oh mia mamma non lo sa che sto qui!Non me ne frega niente di quello che ci succede, l’importante è che non lo sappia mia mamma che sennò mi spacca il culo in due!”
Alla fine è andata bene, Mamma Rosanna non l’ha mai saputo. Forse.
La nostra permanenza è stata piacevole (per alcuni meno, ma così vanno le cose) e l’ultima sera mentre ci stavamo facendo un giro Simona fa “oh ragà ma siamo finiti a Kabul?”, non ce n’eravamo accorti ma eravamo finiti nel quartiere arabo. Tanto era tutto chiuso, alle 18 Bruxelles chiude. E quindi non abbiamo visitato né il quartiere arabo né Kabul. Continua a leggere…

A proposito di pane…

Avevo già scritto sul mio metodo di panificazione. Metodo che continua a cambiare.

Continua a leggere…

Tris di Pasta

A volte nella vita capita di allontanarsi.
E a volte ci si allontana definitivamente, altre volte ci si ritrova.

Settimana scorsa ho cucinato per uno stretto gruppo di amiche del liceo. Con ognuna di loro ho/avevo un rapporto e nonostante in questi anni non ci siamo viste o sentite, nonostante sappiamo poco ormai delle nostre rispettive vite, mi ha fatto molto piacere ritrovarle, mi ha fatto piacere averle a cena a casa mia, mi ha fatto piacere condividere e ricondividere qualcosa con loro.

Ci eravamo trovate quasi tutte ad una festa in piazza e ci siamo organizzate per una cena a tema da me. Eleonora ha proposto il tema “Pasta mista”, io amo la pasta, quindi mi sono ingegnata e ho proposto come menù orecchiette con i broccoli, farfalle con la zucca e tagliatelline di castagne. Continua a leggere…

Harissa + verdurine croccanti

Oggi è il compleanno di Angelo!!!

Angelo è il PR abruzzese numero uno (io lavorassi in un ufficio turistico lo assumerei) e tutto che so dell’Abruzzo me l’ha insegnato lui. E io ovviamente rivendo le mie informazioni così la gente pensa che sia coltissima🙂
In occasione del suo compleanno voglio dedicargli una ricetta e anche se momentaneamente sta a Londra, e magari vorrebbe pure mangiare qualcosa di più familiare che non la cucina ricca d’aglio di Calvin, ho pensato al Marocco.

Lui e Simona adorano il Marocco e quindi vorrei che ricordassero per un momento gli odori e i sapori locali. Continua a leggere…

Panino Eolo

E in ultimo: EOLO.

Al grido di “vai col peto” sto panino secondo me è veramente buono.

Continua a leggere…

Panino BrontoSimo

Bronto sta per Brontolo.
E Simo sta per Simona.
Non so se si era capito, ma meglio essere chiari🙂

Questo panino l’ha inventato lei. Sì, durante il giorno al posto di studiare/lavorare noi passiamo il tempo su skype, ora io l’ho ammesso e mi sento meglio. Simona fallo anche tu, il mondo poi ti sorriderà.

Continua a leggere…

Panino Gongolo

Poco tempo fa stavo giocando a taboo e per far indovinare la parola banalità ho usato la parola banana. Cioè cominciano con le stesse lettere, nel mio cervello devono per forza essere due parole legate. Invece no🙂 . Ovviamente i risultati sono stati disastrosi e mi sono pure presa gli insulti.

Gongolo mi sa di goloso.
E questo panino goloso fa gongolare, perché ci va la maionese.

Continua a leggere…

Panino Mammolo

Mammolo mi sa di mamma.

Questo panino è quello che mi ricorda di più la mamma, la mia infanzia.
Per me il panino è sempre stato DUE FETTE DI PANE. E se andavamo dalla nonna erano DUE FETTE DEL PANE DI NONNA che tutti ora in famiglia continuano a decantare (a quasi discapito del mio) ma perché non se lo ricordano più, mia nonna non fa il pane da almeno 5 anni!!non je la fa più povera donna. Però il suo pane era tosto come un sasso, tutti i denti da latte li ho persi a causa del suo pane. L’unico modo per mangiarlo era ammollarlo un po’ coll’acqua. Quindi poche storie, il suo pane non è il migliore mai mangiato.

La depressione spuntava quando, Continua a leggere…

Navigazione articolo