Germogli di Soia

il lungo viaggio verso il Sapone

Il mio viaggio parte un anno e mezzo fa, quando ho deciso di voler fare il sapone. Ogni tanto ho colpi di testa di questo genere.
Non avevo ancora idea dei metodi, delle ricette, degli ingredienti, ma sapevo di volerlo fare. Così ho cominciao a cercare sul web e ho realizzato che senza soda caustica non avrei potuto fare il sapone. Dramma. Io la soda caustica proprio non la volevo comprare, non so perchè.
E poi l’idea di dover buttare la soda caustica nell’acqua mi piaceva proprio poco. E c’è un motivo. Al liceo ho studiato chimica. La prima lezione in laboratorio ha previsto veri e propri esperimenti. Avevamo un pezzetto minuscolo di sodio e un becker d’acqua distillata. Con MOLTA ATTENZIONE dovevamo mettere il sodio in acqua e osservare la reazione. Il sodio in acqua si incendia. L’incendio non compare se le quantità di reagenti sono minime. Caso vuole che quell’anno fosse l’ultimo anno da tecnico di laboratorio di un mio insegnante, un insegnante dal particolare carattere. Sbraitando in siciliano ha detto “Questo sodio è qui da 50anni, me ne fotto e lo consumo”, così ha preso un pezzo grosso quanto una noce di sodio e un cilidro graduato pieno d’acqua, è andato in giardino, ha buttato il sodio nell’acqua ed è rientrato di corsa. E’ comparsa una colonna di gas e fiamme di almeno 4metri. Mi aspettavo di vedere una cosa simile oggi quando ho versato la soda caustica in acqua. Mi immaginavo scene di panico in cui tentavo di ripulire tutta la cucina dai frammenti di caraffa e soluzione di soda caustica. Mi sono fatta coraggio. Verso la soda in acqua e…NULLA. Non è successo niente. Mi immaginavo bollisse, facesse schiuma, non lo so, qualunque cosa. Ma non mi aspettavo certo di starmene lì a guardare. Ho girato con un cucchiaio, ho pensato magari ci volesse un pò di tempo per la reazione. NULLA. Così ho continuato il procedimento come da istruzioni e alla fine è venuta una bella pentolata di sapone. Aveva la consistenza e il colore di un budino alla vaniglia…molto bello e molto soddisfacente. Ora riposa coperto e lo riprenderò tra un paio di giorni.

Ovviamente mi ero preparata e avevo studiato tutto il procedimento prima di mettermi all’opera. Le istruzioni più soddisfacenti le ho trovate su http://www.lareginadelsapone.com/ è veramente pieno di spunti, non solo in campo cosmetico. Mi sono iscritta al gruppo su yahoo (ci sono le indicazioni sul sito), mi sono letta tutti i documenti e mi sono preparata all’evento. Ho comprato un frullatore a immersione (l’ho comprato della sottosottosottomarca), una pentola in acciaio inox e una teglia sempre in acciaio (le ho trovate in supersconto, non ho speso neanche 15€ per entrambe) che ho usato come stampo. Ho recuperato una caraffa pirex e un cucchiaio di legno. E poi la soda che costa davvero poco (750g per 6€) e olio. Niente di introvabile, niente di costoso. Fare il sapone in casa è veramente semplice.

Due annotazioni:

  •   ho notato però che c’è un pò di terrorismo in giro riguardo il sapone.Sì, ti dicono di farlo, però ti danno molti avvertimenti, che è giusto, però in realtà la soda caustica si una per sturare gli scarichi, per cuocere i bretzel tedeschi,è in tutte le case. Ovvio che poi non te la mangi con il cucchiaio, bisogna fare attenzione e bisogna soprattutto indossare una maschera per non respirare i fumi, piuttosto che gli occhiali protettivi
  •   un litro d’olio pesa meno di un chilo

L’unica cosa che non mi sono procurata è la pazienza di aspettare un mese e mezzo prima di utilizzare le saponette.

Annunci

Navigazione ad articolo singolo

3 pensieri su “il lungo viaggio verso il Sapone

  1. Danilo in ha detto:

    Minchia! Praticamente sei Tyler Durden! Tutte queste istruzioni… ti bastava guardare o leggere Fight Club! http://www.youtube.com/watch?v=pIGmB3-1nPw Comunque fichissimo il sapone fatto in casa! Adesso farai delle formine con quella cosa burrosa?

  2. olly in ha detto:

    Troppo cara la soda da te….io un chilo lo pago 3,90 dal ferramenta e ne ho visto anche di meno care!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: