Germogli di Soia

Archivio per il tag “lievito madre”

Laureiamoci con la pancia piena di CioccoTocchi

ahhhhhhhhhhh il periodo delle lauree.
Di solito non m’interessa, cerco di rinchiudermi in casa e non vedere/sentire nessuno per paura che mi dica “oh ma sai che mi laureo?!” e io non potendo dire “ah maddai, anche io” preferisco sparire.

Stavolta però la Facoltà di Agraria si è tinta di rosso vino rosso e così il mio fegato.
Si è laureato Max, il fratello di Elisa, e si è laureata Elisa (che non è la sorella di Max)! Continua a leggere…

A proposito di pane…

Avevo già scritto sul mio metodo di panificazione. Metodo che continua a cambiare.

Continua a leggere…

Come prendere peso in 4 ore – ci piacciono i carboidrati

Stamattina (ora italiana) Simona è arrivata/tornata a Santiago. Sono passati 3 mesi, settembre è arrivato ed è arrivato anche il momento di finire le vacanze e tornare a casa.
Il fine ultimo di questo viaggio era sì di salutare amici, parenti, ma anche quello di prendere qualche kg. Da quel che mi ha detto in Cile non si mangia granché bene, è tutto molto elaborato e in più si mangia molta carne. E Simona è vegetariana.

Come forse scrivevo in qualche post, quando lei era qui io non cucinavo ancora, non ero nemmeno vegetariana. E quindi lei non aveva mai mangiato niente di mio. Così tra le ricette sul mio blog e i racconti di Laura sono stata “costretta” ad invitarle entrambe a pranzo 🙂 Continua a leggere…

Pizzetta Mistica

settimane intense.
mille cose da fare, mille cose da studiare e zero voglia.

ho una scusa però: dopo ben 3 anni di assenza una mia cara amica è tornata da Cile. E quindi bisogna recuperare il tempo perso 🙂
Tra cene, birre e camminate (per cui non la perdonerò MAI), abbiamo scoperto di avere una passione in comune, che non è un uomo (forse 🙂 ) ma l’AGLIO. E così quando ho visto questa ricetta ho pensato di provarla.  E’ venuta decisamente bene, quindi ora posso proporla anche a lei 🙂

Continua a leggere…

Focaccetta con Fiori di Sambuco

Siamo in pieno FlowerPower. Polline OVUNQUE.

Però almeno ci sono i fiori di sambuco. A parte essere belli da vedere, sono anche decisamente buoni. Nella mia famiglia è tradizione sfornare almeno una decina (siamo tanti) di queste focacce in questo periodo [giù al sud le chiamiamo pitte, cioè della pasta da pane stesa sottile e in forma circolare, con un buchino in centro. Una volta cotta la di taglia in due dischi e la si condisce con olio, origano, peperoncino o quello che si vuole, a me piace con i pomodorini]. Si vanno a raccogliere i fiori magari in una bella zona preboschiva, o in un bel prato, l’importante è che non ci siamo ‘schifi’ in giro. Si staccano le infiorescenze Continua a leggere…

Bouquet briosciato

La mia amica Elena se ne va. Parte per un viaggio-studio per concludere la tesi. Così l’altra sera ho portato un tortino per salutarla. Nella mia mente l’avevo immaginato diverso, ma comunque è venuto buono, anche se pochi l’hanno mangiato, c’erano i muffin con la crema ciocconocciola di Elena, quindi era chiaro che il mio quasi dietetico (ci avevo messo pure lo zucchero per far sì che piacesse) panbrioche/torta sarebbe venuto in secondo piano 🙂

Continua a leggere…

Pan Brioche

Basta organizzarsi.

Per ora ho organizzato il mio stomaco, così da farci stare più brioscine possibile. Non riesco ancora a capacitarmi di come sia possibile un risultato possibile date le premesse. Continua a leggere…

Bread Time

Panificare è una delle mie attività preferite. Mi piace molto fare il pane, mi piace mangiare pane diverso da quello della panetteria, mi piace dedicare del tempo a pensare esclusivamente al mio impasto. Ormai è un anno che panifico con la pasta madre. Tutte le settimane per un anno.

Avevo provato tempo fa ad autoprodurre la pasta madre, l’esperimento è fallito, io non volevo dover buttare altra farina e non ci ho più riprovato. Caso vuole che un anno fa io abbia trovato dei corsi di cucina presso il ristorante Oh Mio Bio di Torino, tra cui un corso di panificazione naturale tenuto da un ragazzo dell’associazione KanBio. Il corso, di un giorno e mezzo, è stato molto piacevole perchè a parte spiegarmi come fare il pane mi è stato spiegato che per la buona riuscita di un pane (e non solo) gli ingredienti devono essere buoni.

Ho un mio metodo per panificare, Continua a leggere…

Navigazione articolo