Germogli di Soia

La scoperta della settimana: la Tillandsia

Capita che mandi un messaggio su facebook a degli amici per chiedere loro dell’immondizia di vario genere, da magliette da buttare a olio esausto a tetrapak.
Un’amica risponde e dice “ah sì, ho 5 litri di olio esausto, vediamoci domenica a Collegno”. Così penso che ci sarà una fierina (=piccola fiera) o qualcosa del genere.
Arriva domenica, giorno di panificazione, giorno di risposo. E mi dimentico totalmente dell’appuntamento con la cara Claudia. Meno male che lei mi avvisa. Porca miseria. Impasta il pane velocemente, lavati velocemente ed esci velocemente. Ovviamente poi mica ho cambiato gli orologi o le sveglie ieri sera né stamattina, quindi grande confusione, “sono le 4 o le 5?”. E quindi esco velocemente con due stracci addosso. Arrivo e vedo un sacco di gente che lascia la piazzetta con tante piante. E poi leggo “Follia in Fiore” e scorgo le migliaia di piante in fiore. Porca zozza. Ma comunque ho dei soldi nel portafogli e in quel momento decido di volerli spendere TUTTI.
Alla fine ho scoperto che la fiera la fanno tutti gli anni (grazie Collegno per la grande pubblicità che non fai mai per le cose ultrafigherrime che organizzi), e che c’è tanta bella gente (anche se tutti molto anziani) e che alla fine riesci pure a farti fare un po’ di sconto.

Quindi, tra papaveri (il prossimo anno me ne devo comprare uno, io amo i papaveri), tra le violette, le primule, le piante grasse, i produttori di formaggi (“no grazie, niente toma per me, io non mangio formaggi” – “peggio per lei signorina”), i produttori di miele, i produttori di altre cose che non ricordo, trovo la mia amica che distribuisce compost 🙂 e così mi prendo una bella bustona di compost e una bella borsina di tela. E poi trovo delle piantine.

Qualche giorno fa è stato argomento di discussione la Tillandsia. Io mi ricordo benissimo che quando ero piccola dei parenti avevano una pianta tutta arrotolata attorno a dei tondini e mi dicevano “ah questa è la pianta che cresce sul ferro e si nutre di ferro”. Mah. Comunque a me sta pianta è sempre rimasta impressa. Effettivamente la Tillandsia cresce ANCHE sul ferro, ma non solo, anche su vetro, legno, ceramica. Pare assorba fumo, odori, polvere e radiazioni. Io l’ho comprata principalmente per il suo modo particolare di autotrofismo: si nutre dell’umidità dell’aria perché non ha radici. Io ho grossi problemi di muffa e così ho pensato di prenderla. Chissà se funzionerà. Per ora è solo tanto ma tanto carina.
Ora devo scegliere un posto dove metterla e vedremo se crescerà, fiorirà e moltiplicherà 🙂

E poi oltre a lei ho finito la scorta di erba aromatiche (origano, lavanda ed erba cipollina) e pomodorini e fragole da piantare in tempi brevi in una nuova fantastica cassetta sinergica 🙂

Annunci

Navigazione ad articolo singolo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: