Germogli di Soia

Archivio per il tag “pizzette”

Laureiamoci con la pancia piena di CioccoTocchi

ahhhhhhhhhhh il periodo delle lauree.
Di solito non m’interessa, cerco di rinchiudermi in casa e non vedere/sentire nessuno per paura che mi dica “oh ma sai che mi laureo?!” e io non potendo dire “ah maddai, anche io” preferisco sparire.

Stavolta però la Facoltà di Agraria si è tinta di rosso vino rosso e così il mio fegato.
Si è laureato Max, il fratello di Elisa, e si è laureata Elisa (che non è la sorella di Max)! Continua a leggere…

Annunci

PizzettePestoPatate

Da quando le ho riscoperte non ne posso più fare a meno: LE PIZZETTE.
Ricordo che mi piacevano da morire quelle fatte con la pasta sfoglia (grazie al c***o è BURRO puro, a chi non piacerebbero?!) però non le avevo mai fatte in casa, né con la pasta sfoglia né con la pasta da pane.

Quando c’è stato il megapranzo “Meridionale Style” ho impastato la pizza pensando che ci avrei fatto delle pizzette con la pasta avanzata e così è stato. Non so bene quale sia stata l’illuminazione o chi mi abbia riportato alla mente la loro esistenza.

Comunque, nell’impasto ci ho messo dell’olio, che normalmente non metto né nel pane né nella pizza, però visto che avevo intenzione di creare un impasto diverso per la pizza ho preferito aggiungere del grassume per rendere più friabile e gustoso il prodotto finale. Di olio ce n’è poco eh, ma ci sta 🙂

E quella volta le pizzette sono state condite semplicemente con sugo di pomodoro autoprodotto e olivette: è un ottimo modo per consumare la conserva di pomodoro, di solito in famiglia rinnoviamo la conserva tutti gli anni e quella in eccesso viene consumata per pizze, spaghettate e simili.
Qualche settimana fa infatti Continua a leggere…

Come prendere peso in 4 ore – ci piacciono i carboidrati

Stamattina (ora italiana) Simona è arrivata/tornata a Santiago. Sono passati 3 mesi, settembre è arrivato ed è arrivato anche il momento di finire le vacanze e tornare a casa.
Il fine ultimo di questo viaggio era sì di salutare amici, parenti, ma anche quello di prendere qualche kg. Da quel che mi ha detto in Cile non si mangia granché bene, è tutto molto elaborato e in più si mangia molta carne. E Simona è vegetariana.

Come forse scrivevo in qualche post, quando lei era qui io non cucinavo ancora, non ero nemmeno vegetariana. E quindi lei non aveva mai mangiato niente di mio. Così tra le ricette sul mio blog e i racconti di Laura sono stata “costretta” ad invitarle entrambe a pranzo 🙂 Continua a leggere…

Navigazione articolo